HCV da emoderivati

Giurisprudenza massimata – Sangue infetto

HCV da emoderivati

Il Ministero della salute è tenuto a risarcire i danni subiti dal soggetto emofiliaco che aveva acquistato emoderivati presso una farmacia alla quale erano stati inviati flaconi prodotti durante un ciclo di lavorazione in cui erano state immesse alcune sacche di plasma infetto e, successivamente, aveva contratto un’epatite C, verosimilmente cagionata (non constando peraltro ipotetici fattori al- ternativi di infezione) dall’assunzione di emoderivati. (App. Catania, 4/11/2008, in Foro it., 2009, 1, 1, 250).