Radio Luna Notizie: SANITA’Sepsi da Klebsiella e Stafilococco al Goretti dopo un’operazione. Chiesto risarcimento alla Asl di Latina

  • Radio Luna Notizie: SANITA’Sepsi da Klebsiella e Stafilococco al Goretti dopo un’operazione. Chiesto risarcimento alla Asl di Latina

    LATINA – E’ morto nel 2013, l’uomo di Latina che nell’ottobre 2009, quando aveva di 77 anni, è stato colpito da crisi epilettiche e per questo trasportato d’urgenza al pronto soccorso del Goretti di Latina. Nonostante avesse informato i medici che la crisi epilettica era uguale a quella avuta nel 1996 quando era stato poi operato per la rimozione di un tumore alle meningi e nonostante la Tac rilevava che c’era un ombra al cervello, venne mandato a casa con un calmante dopo 7 ore di pronto soccorso. Anche 2 mesi dopo, nel dicembre 2009, quando l’uomo è stato nuovamente colpito da crisi epilettica con perdita di coscienza e trasportato nuovamente d’urgenza presso il pronto soccorso di Latina, è stato dimesso in poche ore con la prescrizione di un sedativo. A ricostruire quanto accaduto all’uomo è l’avvocato Renato Mattarelli, che assiste la famiglia nella causa contro l’Asl di Latina.

    Nel febbraio 2010, presso l’ospedale di Velletri, all’uomo di Latina è stata diagnosticata la recidiva del tumore ed è stato poi operato al Goretti di Latina.

    Da allora il paziente non si è più ripreso. Qualche mese dopo, oltre all’aumento delle crisi epilettiche all’uomo veniva riscontrata la difformità della chiusura del cranio con un gradino di 3 centimetri; infezioni post-chirurgiche con sepsi da stafilococco aureus, da klebsiellapnuemoniae, delle vie urinarie, da osteomielite e in ultimo la recidiva del tumore per cui si era inutilmente sottoposto all’intervento chirurgico. Nel 2013 l’uomo è morto.

    L’avvocato Renato Mattarelli ha indicato che, “oltre all’evidenza degli errori diagnostici e terapeutici, non esistono il necessario consenso informato all’intervento chirurgico con la spiegazione dei rischi e delle alternative terapeutiche”.

     

    Comments are closed.