Morì dopo l’arrivo dell’ambulanza, chiesti i danni al 118.

  • Morì dopo l’arrivo dell’ambulanza, chiesti i danni al 118.

    Morì dopo l’arrivo dell’ambulanza, chiesti i danni al 118.

    E’ morto dopo essere stato visitato da un medico dell’ambulanza che non aveva riscontrato uno stato di gravità tale da rendere necessario il ricovero in ospedale – La Provincia

    E’ quanto sostengono i familiari di Orlando Banin deceduto il 3 febbraio dell’anno scorso nella sua abitazione di Latina Scalo per una embolia polmonare due ore dopo la chiamata al 118 e l’arrivo dell’ambulanza che aveva lasciato l’abitazione del 74enne consigliandogli di recarsi al pronto soccorso il giorno dopo per una semplice visita ambulatoriale. Sul caso c’è una inchiesta aperta presso la Procura di cui è titolare il sostituto Antonio Caleresu che procedette ad autopsia e alla perizia medico legale della dottoressa Cristina Setacci.

    La famiglia, la convivente i figli, sostengono che non sia stato fatto tutto il possibile per salvarlo e che se il personale sanitario avesse diagnosticato la grave patologia in corso o, comunque, avesse provveduto a ricovero del paziente per i dovuti accertamenti, il loro congiunto non sarebbe morto o, quantomeno, avrebbe avuto chanches di sopravvivenza. Per queste ragioni hanno presentato un atto di citazione per il risarcimento dei danni chiamando in causa il 118, notifica eseguita oggi. La difesa, rappresentata dall’avvocato Mattarelli oltre parlare di “errore diagnostico” contesta anche la versione del 118 che sostenne che Banin aveva rifiutato il ricovero sostenendo che “le contraddizioni documentate nel verbale d’intervento del 118 e rimarcate dalle dichiarazioni dei parenti rendono nulla ed inefficace ogni manifestazione di volontà resa dal paziente”. Ora la parola al tribunale.

     

    Latina Notizie – Richiesta danni al 118 per la morte di un 74enne. Il medico decise di non ricoverare l’anziano, mori’ due ore dopo.

    Hanno presentato una richiesta di risarcimento danni i familiari di Orlando Banin, morto nel 2008 a 74 anni, per una tromboembolia polmonare massiva. Secondo i parenti il medico del personale dell’ambulanza del 118 di Latina, intervenuto a casa, non avrebbe compreso la gravità della situazione decidendo di non ricoverarlo. Due ore dopo Orlando Banin morì. In Procura un fascicolo sul caso.

     

    latina24ore.it – I familiari di Orlando Banin, morto nel 2008 a 74 anni, per una tromboembolia polmonare massiva hanno presentato un atto di citazione per il risarcimento dei danni.

    Secondo gli eredi e la convivente l’uomo sarebbe morto a seguito di un errore medico del personale dell’ambulanza del 118 di Latina. I sanitari intervenuti – secondo i familiari – dissero che aveva una bronchite e non disposero il ricovero. Due ore dopo l’uomo morì. Dopo l’episodio venne aperto un fascicolo alla Procura della Repubblica di Latina.

     

     

    Articoli Correlati

    CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

    Comments are closed.