Migliaia di casi di infezione, legge di ristoro poco pubblicizzata

  • Migliaia di casi di infezione, legge di ristoro poco pubblicizzata

    Migliaia di casi di infezione, legge di ristoro poco pubblicizzata

    Esiste una legge (la 210 del ‘92) che sancisce il ristoro con contributi periodici a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati.

    Ma nonostante l’obbligo di pubblicizzare la legge da parte delle Asl competenti, tranne qualche rara eccezioni questo obbligo a Latina viene eluso.

    Stessa cosa per quanto riguarda i medici di base, che spesso pur essendo a conoscenza dell’infezione contratta dai pazienti non li indirizzano verso il risarcimento. Anche se a Latina i ricorsi presentati superano i 170 (tutti andati a buon fine con risarcimenti da 80 a oltre un milione di euro), secondo l’avvocato Renato Rattarelli i casi di infezione da trasfusione sono molti di più.

     

    La Provincia

    Articoli Correlati

    CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

    Comments are closed.